“Servono fondi per il terzo settore”. E’ l’appello lanciato all’ultimo convegno di Acireale

“E’ necessario che ci siano fondi adeguati per le strutture e per professionalizzare gli operatori. In tale modo tante ferite, tanti scollamenti e frammentazioni che si creano nel vissuto sociale di oggi possono essere almeno in buona parte colmati”. Lo ha detto Mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, aprendo il convegno “Terzo settore, locomotiva etica e produttiva del Paese”, svoltosi sabato 29 giugno presso la Sala Convegni “Alice Anderhub” dell’aias di Acireale.

Come riportato dal sito web Catania Today, il prefetto di Cataniam Maria Carmela Librizzi, e il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, hanno portato i loro saluti. Enrico Trantino, sindaco di Catania, ha affermato: “Lavorare insieme ci permette di arrivare alla meta in maniera consapevole, affinché si possano dare le giuste risposte alle comprensibili domande che i cittadini pongono”.

Gaetano Galvagno, presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, ha ribadito che “il terzo settore non è solo un ammortizzatore sociale ma una realtà capace di entrare lì dove non arriva la politica. È una mano tesa che aiuta a risolvere tanti problemi”.

fonte Catania Today